Un tuffo nel blu nell’acquario delle meraviglie di Monterey

Il Vicolo Cannery a Monterey in California è un poema, un fetore, un rumore irritante, una qualità della luce, un tono, un’abitudine, una nostalgia, un sogno. Raccolti e sparpagliati nel Vicolo Cannery stanno scatole di latta e ferro e legno scheggiato, marciapiedi in disordine e terreni invasi dall’erbacce e mucchi di rifiuti, stabilimenti dove inscatolano le sardine coperti di ferro ondulato, balli pubblici, ristoranti e bordelli, e piccole drogherie zeppe, e laboratori e asili notturni. I suoi abitanti sono, come disse uno una volta, ‘Bagasce, ruffiani, giocatori e figli di mala femmina’, e intendeva dire: tutti quanti. Se costui avesse guardato attraverso uno spiraglio avrebbe potuto dire: ‘Santi e angeli e martiri e uomini di Dio’, e il significato sarebbe stato lo stesso”
(John Steinback,“Vicolo Cannery”, 1945).

Comincia così il grande romanzo popolare “Cannery Row”, con una cruda e quantomai realistica descrizione della strada che ha reso celebre il porto di Monterey, diventato intorno al 1930, la capitale mondiale delle sardine. Oggi l’antica stazione baleniera di Monterey, situata a nord di uno dei tratti di costa più suggestivi della California – la Central Coast – (è proprio qui che serpeggia la Highway1  regalando superbi panorami e continui avvistamenti di colonie di elefanti marini come quelle di Piedras Blancas), si è rivelata una piacevole tappa intermedia di un lungo viaggio di qualche anno fa alla scoperta della California e dei parchi naturali più suggestivi degli Stati Uniti.

USA - Agosto 2010 542
Highway 1

Ci si può spingere in questa piccola località di mare e nella sua omonima baia per ripercorrere i luoghi narrati da Steinback, per rilassarsi sulle tranquille spiagge di Pacific Grove o semplicemente per curiosare tra le lussuose stradine di Carmel ma, senza dubbio, l’attrattiva principale di tutta la Penisola resta l’enorme acquario che si affaccia sul Monterey Bay National Marine Sanctuary.

Con una media di 1,8 milioni di visitatori all’anno, è il secondo acquario più frequentato degli Stati Uniti e un’incredibile esperienza per grandi e piccini desiderosi di scoprire l’affascinante mondo marino preservato in questo ambiente dotato di un sofisticato impianto di pompaggio che fa circolare l’acqua oceanica, prelevata dalla baia di Monterey, all’interno delle vasche.

Bellissimo osservare la prateria di alghe kelp (questo acquario è l’unico al mondo ad essere riuscito, tramite un procedimento di formazione di onde artificiali, a coltivare questa specie di alghe) dove si aggirano numerose specie di pesci tra cui enormi squali ed eleganti razze.

Suggerisco di soffermarsi tra le enormi vasche durante l’ora dei pasti, quando alcuni addetti si tuffano in acqua per dare da mangiare ai grandi pesci predatori o alle simpatiche lontre marine che si crogiolano al sole all’esterno dell’acquario nella Great Tide Pool.

Non perdete lo spettacolo degli squali martello nell’enorme vasca situata nella Outer Bay Wing, con una finestra di osservazione tra le più grandi del mondo. Qui è anche possibile osservare un branco di 3000 alici che nuotano  contro una corrente creata artificialmente.

Dal 2008 l’acquario ospita un gruppo di pinguini provenienti dall’Aquarium of the Americas di New Orleans, gravemente danneggiato dall’uragano Katrina.

Lo spettacolo più suggestivo a mio parere ci viene offerto dall’elegante e lento fluttuare delle numerose specie di meduse nella Drifter’s Gallery.
In questa porzione di acquario si viene lettaralmente rapiti dalla grazia e bellezza di questi animali. Uno spettacolo di luci che incanta il visitatore assorto nell’osservare la loro leggiadra danza nell’acqua.

USA - Agosto 2010 658
Meduse
USA - Agosto 2010 598
Acquario di Monterey
USA - Agosto 2010 617
Acquario di Monterey – Meduse

Deliziose vasche ricche di cavallucci marini e  il panorama mozzafiato sulla baia della terrazza esterna, hanno contribuito ad imprimere nel cuore e nella memoria le ore trascorse in questo paradiso marino.

USA - Agosto 2010 648
Acquario di Monterey – Cavalluccio marino
USA - Agosto 2010 652
Acquario di Monterey – Cavalluccio marino

All’uscita dell’acquario, esplorate Monterey per poi ripartire alla volta di Santa Cruz, cittadina dall’atmosfera “new age” permeata dalla sua ideologia del “vivi e lascia vivere”.

Studenti, surfisti, hippies, punk e cartomanti si aggirano tra le sue strade e le sue spiagge per poi darsi tutti immancabilmente appuntamento al Santa Cruz Beach Boardwalk, il parco divertimenti sul mare più antico della West Coast (risale al 1907).

image
Parco divertimenti di Santa Cruz

A qualunque ora del giorno e della notte, orde di studenti e turisti possono immergersi in un’atmosfera da college americano di altri tempi, dove l’odore di zucchero filato si mescola all’aria salmastra e alle grida dei bambini sulle giostre.

IMG_3557
Santa Cruz – Beach Boardwalk

Dolci di ogni colore e grandezza qui la fanno da padrone….confesso di non aver avuto il coraggio di assaggiarne nemmeno uno! 🙂
Dopo un giro sul Giant Dipper (un ottovolante d’epoca in legno) e qualche foto, concludete la giornata con una cena sul molo godendovi lo spettacolo del sole che tramonta sul mare per lasciare il posto alle magiche luci del lunapark!

IMG_3558
Santa Cruz – Boardwalk dal molo
Annunci

Un pensiero su “Un tuffo nel blu nell’acquario delle meraviglie di Monterey”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...